28 febbraio 2013 0 Comments Category: A scuola di vela

ORMEGGIO IN RADA CON CIME A TERRA

 

 Una semplice operazione che può risultare difficoltosa se la tempistica non è sincronizzata.

Se si ha la fortuna di ormeggiare alla fonda decidendo di mettere una cima a terra e la presenza del vento è assente, nelle ore che precedono il tramonto, la cosa e’ abbastanza facile e può essere fatta anche da un solo membro dell’equipaggio.

Sarà sufficiente predisporre una lunga cima da portare a terra fissandone un capo su una delle bitte di poppa e dopo averla abbisciata  all’interno del tender ed averlo avvicinato alla imbarcazione cosi che non si rischi che la sua cima vada nell’elica nel caso di una retro marcia , si decide il punto in cui dare fondo all’ancora, in genere sarà in una zona dove altre imbarcazioni non sono al momento presenti perché magari gia ormeggiate vicino a terra.

 

ormeggio cima a terra
Si ferma l’imbarcazione dando la poppa al punto dove riteniamo di ormeggiare e iniziamo a calare ancora e catena almeno due calumi , dando un brevissimo colpetto di retromarcia cosi da distendere appena la catena.

Attendiamo a bordo almeno un minuto,  per capire se la barca a seguito di correnti o bave serali di vento, si muove. Constatata la sua immobilità si sale sul tender e ci si di dirige verso terra dove avremo individuato già uno sperone di roccia o un’albero nella cui prossimità atterreremo e fisseremo la nostra lunga cima con una robusta gassa.

Risaliti a bordo e passata la cima di ormeggio su di un winch cominceremo a recuperarla mollando lentamente catena fino a giungere alla distanza voluta da terra.

Fissata poi bene su di una galloccia di poppa la cima di ormeggio potremo ridiscendere a terra per fissare una seconda cima magari incrociandola ad X con la prima per poi tendere a punto la catena.

La cosa potrà essere più semplice, più veloce e meno laboriosa se si ha a bordo una persona, meglio due, che sappiano manovrare con un tender e che sappiano fare un nodo che si chiami nodo!

In quel caso quindi, deciso il posto e date indicazioni a chi andrà a terra sul dove fissare le cime si fanno imbarcare sul tender e si attende che abbiano fissato le due  cime, dopo di che ci si allinea al posto dove si ormeggerà e iniziando  a calare ancora e catena alla distanza che si ritiene opportuna si farà retromarcia dando disposizioni, all’equipaggio del tender di avvicinarsi verso la poppa.

Con la barca ci fermeremo alla distanza dalla costa che riteniamo ottimale per la sicurezza della nostra pala del timone  e prese le cime di ormeggio che ci passeranno dal tender le fisseremo sulle due  galloccie di poppa tesando a dovere la catena.

Molto probabilmente si avrà cosi modo di far passare una notte tranquilla a tutto l’equipaggio e in attesa che sia pronta la cena tutti potranno fare un bel bagno al tramonto che li rinfreschi della bella giornata passata veleggiando tra le splendide isole della Croazia.

Al mattino, sarà sufficiente lascare  leggermente catena e mandare a sciogliere le cime a terra che trattenute dall’equipaggio del tender verranno usate per riavvicinarsi  agevolmente alla imbarcazione che subito si allontanerà da terra  per una nuova giornata di vela tra onde  e sole.

You must be logged in to post a comment.

Contattami Su WhatsApp!